wrapper

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Giornata diocesana per la Custodia del Creato
Quante sono le tue opere, Signore (Sal.104,24). Coltivare la biodiversità.

"La perdita di biodiversità è una delle espressioni più gravi della crisi socio-ambientale.
Ed anche il nostro paese è esposto ad essa:
con dinamiche che interessano sia il mondo vegetale che quello animale,
depotenziando la bellezza e la sostenibilità delle nostre terre e rendendole meno vivibili."
(Dal messaggio della Cei per la Giornata mondiale del creato 2019).

«Fenomeni come i cambiamenti climatici, lo sfruttamento sregolato delle risorse naturali del nostro pianeta, lo smarrimento del legame profondo tra ambiente e persona, -afferma don Michele Pace direttore dell'Ufficio di Pastorale sociale e lavoro, giustizia, pace e salvaguardia del creato-, sta portando a una perdita di tutta una ricchezza che caratterizza la vita soprattutto in un alcune aree della Terra».
Per tale ragione l'Ufficio di Pastorale sociale e lavoro, giustizia, pace e salvaguardia del creato, l'Ufficio per la Pastorale della salute, l'Ufficio per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso e la Caritas diocesana hanno organizzato una giornata di riflessione sui diversi aspetti della biodiversità in relazione al nostro territorio.

Venerdì 20 settembre 2019

Ore 15.45: Partenza pullman da Andria, Canosa e Minervino

Ore 16.30: "Alta Murgia: tra tutela e valorizzazione" | Prof. Pietro Castoro, Centro studi Torre di Nebbia c/o Parrocchia Sant'Isidoro Montegrosso

Ore 17.45: "Buone prassi di custodia della biodiversità" | Visita all'azienda agricola "Conte Spagnoletti-Zeuli", con degustazione di alcuni prodotti locali.

Ore 18.45: Spostamento in pullman verso Andria

Ore 19.00: "Una Chiesa attenta alla tutela del territorio" | Mons. Antonio Di Donna, Vescovo di Acerra c/o Istituto agrario "Umberto I" - Andria

Ore 20.30: Preghiera ecumenica Presieduta dal nostro Vescovo Mons. Luigi Mansi e da P. Stefan Catalin Andronache parroco romeno di San Clemente a Trani c/o Basilica Madonna dei Miracoli – Andria

Sarà possibile raggiungere i luoghi indicati dal programma o attraverso mezzi propri o attraverso i pullman messi a disposizione dalla Diocesi. Per la prenotazione dei pullman è necessario dare la propria adesione entro e non oltre il 13 settembre ai seguenti numeri:

Don Michele Pace: cell. 3478521984 (Per Minervino e Canosa)
Don Domenico Francavilla: cell. 3284517674 (Per Andria)
oppure scrivere a:

ALLEGATI:
Login to post comments

CONTATTI

Piazza Vittorio Emanuele II, 23

76123 - Andria (BT)

tel. | fax

0883/59 25 96 - 0883/59 30 32

e-mail: