wrapper

News dalla Diocesi

Marcia diocesana della Pace

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Marcia diocesana della Pace lunedì 30 dicembre 2019 alle ore 19.00 nella città di Minervino Murge

Il 1 gennaio 2020, dal 1968 per desiderio di papa Paolo VI, la Chiesa Cattolica celebra la Giornata mondiale della Pace. “La pace come cammino di speranza: dialogo, riconciliazione e conversione ecologica”, questo il titolo del Messaggio di Papa Francesco per la 53ª Giornata Mondiale della Pace che ha consegnato a tutta la comunità cristiana e a tutti gli uomini e le donne di buona volontà in cui afferma con coraggio che: “La pace è un bene prezioso, oggetto della nostra speranza, al quale aspira tutta l’umanità. Sperare nella pace è un atteggiamento umano che contiene una tensione esistenziale, per cui anche un presente talvolta faticoso «può essere vissuto e accettato se conduce verso una meta e se di questa meta noi possiamo essere sicuri, se questa meta è così grande da giustificare la fatica del cammino»”.

“Per dar risonanza al messaggio di Papa Francesco - sottolinea Don Michele Pace, Responsabile Ufficio Pastorale Sociale, Lavoro, Giustizia, Pace e Salvaguardia del creato - che definisce la pace oggetto della nostra speranza, e non un’utopia, ma uno slancio vitale e propulsivo della vita umana”, l’Ufficio di Pastorale Sociale, Lavoro, Giustizia, Pace e Salvaguardia del creato, con la collaborazione del Servizio diocesano di Pastorale Giovanile, la Caritas diocesana, del Punto Pace Pax Christi di Andria, dell’Azione Cattolica diocesana e dell’associazione Libera, e il Forum di Formazione all’Impegno Sociale e Politico di Andria, delle Comunità Parrocchiali di Minervino Murge e le associazioni: L’Officina dei sogni, la Libera Associazione di Volontariato e Go Murgia, organizza la

Marcia diocesana della Pace che si terrà a Minervino Murge, lunedì 30 dicembre 2019 alle ore 19.00

I partecipanti si ritroveranno in tre punti: 1. Via Croce; 2. Largo Villa Faro e 3. Largo San’Arcangelo, dove si terranno tre brevi momenti di riflessione. I tre gruppi si congiungeranno in Piazza Gramsci, dove si terrà un momento di preghiera guidato dal nostro Vescovo Mons. Luigi Mansi, con la consegna della Luce di Betlemme.

La marcia proseguirà verso il Cinema Moderno per ascoltare la testimonianza di Rosario Sardella, giornalista di TV 2000 e autrice del libro “Perché non se ne stanno a casa loro?”. Alla conclusione è prevista la visita del presepe luminoso.

L’invito è esteso alla cittadinanza dei comuni di Andria, Canosa di Puglia e Minervino Murge. Per l’occasione saranno messi a disposizione dalla Diocesi dei pullman da Andria e Canosa di Puglia. Le parrocchie e le associazioni potranno manifestare la loro presenza con la bandiera della pace ma anche con striscioni recanti frasi del messaggio del Papa.

Per info e prenotazione dei bus (entro e non oltre il 27 dicembre) si può contattare:

Don Michele Pace: 3478521984 | scrivere a: .

Read more

Natale 2019 …si prese cura di noi…

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

La Lettera Pastorale “…si prese cura”, che ha come icona la parabola del Buon Samaritano e che sta scandendo il cammino della Chiesa di Andria in questo anno liturgico-pastorale 2019-2020, evidenzia una profonda connessione che c’è con il mistero del Natale, periodo nel quale ricordiamo e celebriamo la venuta di Dio che, “facendosi carne”, si è fatto uno di noi ed è venuto ad abitare dentro la storia umana.

Il racconto del Buon Samaritano altro non è che in “in parabola” ciò che ha fatto Dio per noi uomini. Ci ha visti feriti dalle conseguenze del peccato, ma non è passato accanto restando indifferente, come fanno nella parabola, il sacerdote e il levita, che pure erano uomini del tempio, che vanno via senza fermarsi. No, Lui, il Signore, si è impietosito dello stato in cui ci ha visti, feriti dalle conseguenze dell’egoismo e della cattiveria, e si è fatto vicino, addirittura si è fatto uno di noi, ha assunto egli stesso la nostra carne umana e l’ha fatta sua, con tutto il suo carico di fragilità e di debolezza, frutto delle conseguenze del peccato che in mille forme e variazioni, ammorba la storia umana. Sì, è soprattutto il peccato, l’egoismo che provoca schiere innumerevoli di vittime innocenti, proprio come capita talvolta negli incidenti, di cui è piena la cronaca quotidiana.

Insomma, allo scopo di non lasciarci soli nel patire le conseguenze della nostra fragilità, Lui stesso si è fatto uno di noi e, diventando così “buon Samaritano”, si è preso cura di noi ed è venuto addirittura a stare in mezzo a noi.

Il terzo prefazio della Messa del giorno di Natale racconta il mistero con queste illuminate parole: «La nostra debolezza è assunta dal Verbo, l’uomo mortale è innalzato a dignità perenne e noi, uniti a te in comunione mirabile, condividiamo la tua vita immortale».

Il mistero natalizio che celebreremo nei prossimi giorni, dunque, non ci allontana dal cammino che come Chiesa stiamo cercando di compiere, anzi, ci porta al centro di esso.

Vorrei che tutti lo ricordassimo e lo vivessimo con grande intensità spirituale e non solo con tutta la coreografia tipica del tempo natalizio: luminarie per le strade, poesie dei bambini, presepi, negozi addobbati, regali…È questo carissimi il mio augurio natalizio.

Buon Natale, carissimi fratelli e sorelle della Chiesa di Andria! Vostro

+ Luigi Mansi

Vescovo.

Calendario delle celebrazioni, per le festività natalizie, presiedute dal Vescovo della Diocesi di Andria Mons. Luigi Mansi nella Chiesa Cattedrale ”S. Maria Assunta in Cielo” – Andria.

Martedì 24 dicembre 2019

Solennità del Natale del Signore
Ore 23:00 Santa Messa della Notte

Mercoledì 25 dicembre 2019

Solennità del Natale del Signore
Ore 11:30 Santa Messa Pontificale

Sabato 28 dicembre 2019

Ore 19:00 Santa Messa con il rito di ordinazione diaconale
accolti: Domenico EVANGELISTA e Alessandro TESSE

Domenica 29 dicembre 2019

Festa della Santa Famiglia
Ore 11:30 Santa Messa con la partecipazione delle famiglie e dei piccoli, ospiti della Casa di Accoglienza “S. Maria Goretti”, in occasione della XII edizione di “…sorrisi di Natale”.

Martedì 31 dicembre 2019

Ore 18:00 Santa Messa e Te Deum in ringraziamento per l’anno trascorso

Lunedì 1 Gennaio 2020

Solennità di Maria SS.ma Madre di Dio e 53ª Giornata mondiale della pace.
Ore 11:30 Santa Messa Pontificale.

Martedì 2 Gennaio 2020

Ore 19:00 Santa Messa nel 68° anniversario della morte del Venerabile Mons. Giuseppe Di Donna

Lunedì 6 Gennaio 2020

Solennità dell’Epifania del Signore
Ore 11:30 Santa Messa Pontificale

Read more

Celebrazione eucaristica tradotta nella lingua dei segni

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Celebrazione Eucaristica tradotta nella lingua dei segni
L’iniziativa è promossa dall’Ufficio Catechistico Diocesano

Domenica 22 dicembre si terrà alle ore 18.00, presso la chiesa Madonna di Pompei (via Valle d’Aosta 1 – Andria), la Celebrazione Eucaristica tradotta nella Lingua Italiana dei Segni (LIS). L’iniziativa è promossa dall’Ufficio Catechistico Diocesano ed è finalizzata a porre i sordi nelle condizioni di partecipare attivamente alla Celebrazione Domenicale.

Sono milioni le persone sorde in tutto il mondo e purtroppo non sempre ricevono i dovuti aiuti e strumenti per poter incontrare il Signore e partecipare, in maniera attiva, alla vita della comunità cristiana. É un’esigenza pastorale che richiede sensibilità per esprimere concretamente l’attenzione dovuta a tutti. L’iniziativa, in linea con le indicazioni del Vescovo di Andria Mons. Luigi Mansi, vuole essere un gesto concreto perché cresca la sensibilità per una pastorale sempre più accessibile e la Chiesa locale diventi realmente una comunità inclusiva, nella quale ci sia posto per tutti e tutti possano sentirsi pienamente integrati.

Negli Orientamenti per la catechesi “Incontriamo Gesù”, i Vescovi Italiani invitano infatti a “rafforzare e diffondere nelle diverse diocesi la cura di percorsi catechistici inclusivi per persone che presentano disabilità assicurando nel contempo che possano realmente partecipare alla liturgia domenicale e testimoniare, attraverso la loro condizione, il dono e la gioia della fede nonché l’appartenenza piena alla comunità cristiana”.

La Celebrazione Eucaristica tradotta nella lingua italiana dei segni, sarà trasmessa in diretta su Teledheon (canale 18) e si ripeterà a cadenza mensile secondo il seguente calendario: 26 gennaio; 23 febbraio; 29 marzo; 26 aprile; 31 maggio.

Read more

La cultura delle neurodiversità

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

La cultura delle neurodiversità
Si conclude il corso di formazione sulla pratica dell’inclusione di ragazzi autistici

Si terrà venerdì 13 dicembre alle ore 19.00 presso l’Opera Diocesana “Giovanni Paolo II” in via Bottego 36, l’ultimo incontro del corso di formazione sulla pratica dell’inclusione di ragazzi che vivono la condizione dello spettro autistico. Il corso è promosso dall’Ufficio Catechistico Diocesano il cui Direttore è don Gianni Massaro e dalla Fondazione Pugliese per le Neurodiversità il cui Presidente è l’Avv. Francesco Bruno.
Papa Francesco lo scorso 3 dicembre, in occasione della giornata mondiale delle persone con disabilità, ha ricordato che “la promozione dei diritti alla partecipazione ha un ruolo centrale per contrastare ogni discriminazione e promuovere la cultura dell’incontro e della vita di qualità. Occorre prendersi cura e – ha rimarcato il Santo Padre – accompagnare le persone con disabilità in ogni condizione di vita; fare strada insieme a loro e ungerle di dignità per una partecipazione attiva alla comunità civile ed ecclesiale”.

Il corso ha proprio la finalità di aiutare i catechisti a sviluppare un approccio empatico con chi vive la condizione dello spettro autistico e così rispondere al desiderio del nostro Vescovo Mons. Luigi Mansi di vedere una comunità diocesana che “sia sempre più inclusiva, capace di accoglienza premurosa e attenta verso tutti soprattutto verso chi vive situazioni di disagio”.
L’avv. Francesco Bruno si è detto molto soddisfatto della collaborazione con l’Ufficio Catechistico sottolineando che “la mission della Fondazione Pugliese è soprattutto quella di inculcare la cultura delle neurodiversità. L’autismo sta diventando uno spettro che non fa più paura perché grazie alla promozione della formazione e dell’informazione, si stanno sfatando tabù che imprigionano chi vive questa condizione e lo portano ad isolarsi”.

Il corso è guidato, con competenza e professionalità, dalla dott.ssa Erica Lacerenza e dal dott. Fabio Cardone che oltre a dare informazioni sulle tante sfaccettature dello spettro autistico e rispondere alle numerose domande dei catechisti che seguono gli incontri con grande passione e interesse, stanno offrendo indicazioni precise e dettagliate su come relazionarsi con i ragazzi autistici.
La dott.ssa Lacerenza e il dott. Cardone hanno sottolineato a più riprese che l’autismo non è una malattia bensì una condizione esistenziale che sollecita chiunque a divenire partner comunicativo di coloro che la vivono. L’autistico percepisce se lo si tratta come “autistico da dizionario” o se ci si predispone per cercare di sentire le sue emozioni e comprendere le sue reazioni, lasciandogli la possibilità di avere un altro modo di vedere e pensare. Causa di dolore per i neurodiversi è il non sentirsi accettati nonché la tristezza di non vedersi riconosciuti come persone, perché solo chi si sente riconosciuto si sente anche degno e felice di vivere.

Il 17 aprile 2020, sempre presso l’Opera Diocesana “Giovanni Paolo II”, Mons. Luigi Mansi consegnerà ai catechisti che hanno partecipato al corso, un attestato di partecipazione. L’occasione sarà propizia per vivere insieme un momento di confronto e verifica delle nozioni acquisite durante gli incontri e messe in pratica nella relazione con i ragazzi autistici che frequentano le comunità parrocchiali.

Don Gianni Massaro
Direttore Ufficio Catechistico – Diocesi di Andria

Read more

CONTATTI

Piazza Vittorio Emanuele II, 23

76123 - Andria (BT)

tel. | fax

0883/59 25 96 - 0883/59 30 32

e-mail: