wrapper

News dalla Diocesi

Il caffè della Parola ospita il poeta e paesologo Franco Arminio

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il caffè della Parola ospita il poeta e paesologo Franco Arminio, martedì 19 marzo ore 19.30 c/o libreria Persepolis, Andria

Si terrà martedì 19 marzo alle ore 19.30 presso la libreria Persepolis, in via Giovanni Bovio 81, ad Andria, nel mentre si sorseggia un caffè nero bollente o del thè dolce e profumato, il secondo evento in programma con "Il caffè della parola" promosso dall'Ufficio Migrantes della Diocesi di Andria e dall'ass. di volontariato Salah.

Gli incontri si terranno, alle ore 19:30, presso la libreria Persepolis,

Ospite d’onore, il poeta e paesologo, Franco Arminio che dialogherà con quanti vorranno prendere parte all’appuntamento.

Oggi più che mai viviamo in una società dove le parole subiscono digressioni volontarie finalizzate a fomentare le masse e, comunque, a creare consenso. Con Franco Arminio, nel secondo appuntamento con il “Caffè della Parola”, si affronterà il tema della parola abusata, talvolta maltrattata e denigrata, quella pedagogica e consolatrice. Il potere della stessa sotto il profilo politico, sociale e culturale.

Nella storia della religione la "parola" si fa ponte fra il divino e l'umano. Qual è l’evoluzione contemporanea del concetto? Questi e tanti altri gli argomenti che verranno affrontati in quello che già si preannuncia un appuntamento ricco di “parole gravide”.

A seguire, Franco Arminio sarà ospite d’onore nell’edizione straordinaria con la cena de “La Téranga” presso la mensa della carità della Casa Accoglienza “S. Maria Goretti”, in vai Quarti, 11 - Andria. Prenotazioni per la cena al 389 1764748

Arminio è nato e vive a Bisaccia, in provincia di Avellino. Collabora con "il manifesto", e "Il Fatto Quotidiano" ed è animatore del blog "Comunità Provvisorie”.

È documentarista e animatore di battaglie civili: si è battuto, ad esempio, contro l'installazione delle discariche in Alta Irpinia e contro la chiusura dell'ospedale di Bisaccia.

Nel 2009, con “Vento forte tra Lacedonia e Candela. Esercizi di paesologia”, ha vinto il premio Napoli. Nel luglio 2011, con “Cartoline dai morti” ha vinto il premio Stephen Dedalus per la sezione "Altre scritture". Con “Terracarne”, edito da Mondadori, ha vinto il premio Carlo Levi e il premio Volponi. Nel 2013 è uscito il suo ultimo libro di prosa “Geografia commossa dell'Italia interna”.

È il direttore artistico del Festival della paesologia "La Luna e i Calanchi" di Aliano. Nel 2015 ha fondato la "Casa della paesologia” a Trevico, il comune dell'Irpinia più elevato in altitudine nonché antica sede della Baronia.

Con questo ‘Caffè della Parola’ vogliamo riportare al centro di tutto la Parola di Dio. Comprendere i danni causati dalla sua assenza nell’ambito politico, nell’uso dei mezzi di comunicazione e nelle relazioni fra gli uomini e le donne; passando da tematiche più generali fino a toccare ambiti più piccoli e specifici.

Gli incontri si terranno, alle ore 19:30, presso la libreria Persepolis, in via Giovanni Bovio 81, ad Andria- , nel mentre si sorseggia un caffè nero bollente o del thè dolce e profumato Ingresso libero.

Info ; Tel. 320 47 99 462

Don Geremia Acri

Read more

Terza serata della Settimana Biblica Diocesana

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Terza serata della Settimana Biblica Diocesana
Sarà incentrata sulla relazione di Giuseppe e dei suoi fratelli con il padre Giacobbe.

E’ proseguita ieri sera la Settimana Biblica Diocesana con la seconda serata che ha visto, come nella prima, tantissimi fedeli porsi in ascolto della Prof.ssa Rosanna Virgili che si è soffermata, nel suo intervento, sulla figura dell’apostolo Giovanni, “discepolo che Gesù amava”.
Nel vangelo di Giovanni il rapporto di Gesù con i suoi discepoli è molto particolare e diverso da quello che viene raccontato negli altri tre Evangeli. Una delle presenze originali è quella di un discepolo anonimo definito soltanto con un aggettivo: agapetòs “amato”, dal verbo agapao che indica un amore senza chiedere nulla in cambio. Tale è l’amore di Gesù per Giovanni. Certamente è stato così per tutti i suoi amici e non solo del suo amato se è vero come è vero che Giovanni dice che Gesù: “avendo amato i suoi, li amò sino alla fine”.

“Il tempo dell’amore – ha affermato la prof.ssa Virgili – è per sempre. Ai nostri figli dobbiamo insegnare che non si può crescere senza amare. Diversamente li educhiamo al narcisismo e li condanniamo alla solitudine.”

E nel momento in cui Gesù muore in croce, affida il discepolo amato a sua madre ma nel contempo affida a Giovanni la sua mamma. “Anche le mamme – ha sottolineato la relatrice - hanno bisogno di ridiventare figlie. Gesù affida un compito sia a sua madre sia al discepolo più caro. Un compito di reciproca tenerezza – ha concluso Rosanna Virgili – che abbiamo bisogno di imparare anche noi”.

Questa sera, terza serata della Settimana Biblica, interverrà sempre alle ore 19.00 presso la chiesa parrocchiale di San Paolo Apostolo, Suor Grazia Papola, docente di Sacra Scrittura presso la Facoltà Teologica di Milano, sul tema: “Giuseppe: signore dei sogni”. Verrà presentata la storia di Giuseppe e dei suoi fratelli, una relazione nella quale anche il padre Giacobbe gioca un ruolo di primo piano.

Don Gianni Massaro
Direttore Ufficio Catechistico Diocesano.

Read more

Grande partecipazione alla Settimana Biblica Diocesana

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Grande partecipazione alla Settimana Biblica Diocesana
Nella prima serata hanno partecipato oltre 600 persone

Oltre 600 persone hanno gremito ieri sera la chiesa parrocchiale di San Paolo Apostolo per partecipare alla prima serata dell’undicesima Settimana Biblica Diocesana dedicata al tema dei giovani nella bibbia e promossa dall’Ufficio Catechistico Diocesano.

E’ intervenuto Padre Giulio Michelini, docente di Sacra Scrittura presso l’Istituto Teologico di Assisi che dopo una veloce ricognizione del modo in cui vengono visti i giovani nel mondo antico, ha presentato alcune figure di giovani del primo testamento a partire da Gedeone e Davide. La lectio è proseguita con la presentazione delle tre figure di giovani di cui si parla nel Nuovo testamento. Il primo è il giovane ricco di cui riferiscono i vangeli sinottici; il secondo è il misterioso giovane che fugge nudo all’arresto di Gesù nel Getsemani, secondo la tradizione che solo Marco 14, 51 - 52 tramanda; il terzo è Saulo, un giovane di cui scrive Luca negli Atti degli Apostoli, che prima si rende complice della lapidazione di Stefano, e poi incontra egli stesso Cristo.

Padre Michelini presentando le loro figure ha sottolineato che “l’età giovanile è quella che nella Sacra Scrittura viene valorizzata come l’età delle opportunità, certo della fragilità e della crisi, ma anche l’età di una possibile conversione e quindi di una profezia”. “Gli adulti - ha concluso il relatore - devono essere vicini ai giovani, sedersi con loro, ascoltarli e incoraggiarli”.

Questa sera, seconda serata della Settimana Biblica, interverrà sempre presso la parrocchia San Paolo Apostolo alle ore 19.00 la Prof.ssa Rosanna Virgili, docente di Sacra Scrittura presso l’Istituto Teologico Marchigiano sul tema: “Il discepolo che Gesù amava: la gioventù come compito e come promessa”.

Don Gianni Massaro
Direttore Ufficio Catechistico Diocesano

Read more

III Anniversario dell'ordinazione episcopale di Mons. Luigi Mansi - Vescovo di Andria

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

III Anniversario dell’ordinazione episcopale di Mons. Luigi Mansi, Vescovo di Andria, la celebrazione, della Santa Messa, nella Chiesa Cattedrale di Andria - Mercoledì 13 Marzo 2019 alle ore 19:30

Tre anni fa, il 12 marzo 2016, nella splendida Cattedrale San Pietro Apostolo in Cerignola, il Vescovo Luigi Mansi riceveva con l’ordinazione episcopale e in occasione del terzo anniversario della sua ordinazione, la comunità diocesana, con la Celebrazione Eucaristica, che si terrà mercoledì 13 marzo 2019 alle ore 19:30 presso la Chiesa Cattedrale di Andria, si unirà al proprio Pastore nel rendimento di grazie al Signore per il dono del Ministero Episcopale.

La Chiesa di Andria si stringe attorno al suo pastore, elevando al Signore il ringraziamento e la gratitudine per il prezioso ministero alla guida della Diocesi di Andria.

Gli auguri più sinceri per un fecondo ministero da parte dei Presbiteri, dei Diaconi, dei Religiosi e Religiose, dei Laici, degli operatori pastorali, dalle Associazioni, dai Movimenti ecclesiali e dai fedeli tutti: uniti nella preghiera di lode per il dono ricevuto con il Vescovo Mansi, segno di unità e di servizio del “buon pastore” che ama il suo gregge a lui affidatogli.

La Messa sarà trasmessa in diretta su Tele Dehon a partire dalle ore 19:30

Puglia canale 18 e in hd sul 518

Basilicata canale 18 e in hd sul 518

Calabria canale 272 e 690

Campania canale 628

Read more

CONTATTI

Piazza Vittorio Emanuele II, 23

76123 - Andria (BT)

tel. | fax

0883/59 25 96 - 0883/59 30 32

e-mail: