wrapper

Eventi

II° Anniversario della morte di Mons. Raffaele Calabro

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Mercoledì 4 settembre 2019 alle ore 20:00, presso la Chiesa Cattedrale "S. Maria Assunta in Cielo" di Andria, S.E. Mons. Luigi Mansi, vescovo di Andria, presiederà la Santa Messa di suffragio nel II anniversario della morte del vescovo emerito Mons. Raffaele Calabro.

S.E. Mons. Raffaele Calabro è stato Pastore della Diocesi di Andria per oltre 27 anni.

Mons. Calabro è tumulato, come da sua volontà, nel cimitero comunale di Andria.

Read more

Cena solidale a “La Guardiola”

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cena solidale a “La Guardiola”: la Caritas propone una serata con in tavola i prodotti frutto dei progetti di inclusione promossi in Diocesi

Partono giovedì 1° agosto una serie di eventi di animazione tesi a promuovere la nuova progettualità che la Caritas diocesana insieme alla Pastorale Giovanile intende portare avanti nei prossimi anni, ovvero la rifunzionalizzazione de “La Guardiola”, l’antica residenza estiva dei Vescovi di Andria, che si candida a diventare il luogo dell’aggregazione giovanile, della formazione e dell’accoglienza.
La riflessione nasce a seguito delle esortazioni contenute nelle ultime 2 lettere pastorali del nostro Vescovo, che ha richiamato la Chiesa Locale ad interessarsi dei giovani, in sintonia con la Chiesa Universale, che l’anno scorso ha vissuto proprio un Sinodo specifico sui giovani e la conseguente esortazione apostolica del Papa Francesco “Cristus Vivit”.

L’impegno assunto è stato quello di offrire ai giovani la possibilità di esprimersi ed essere protagonisti all’interno delle comunità per dare alla Chiesa stessa un volto giovane, nuovo, creativo. Pertanto la Caritas diocesana intende porre un’opera segno che possa esprimere nel concreto l’attenzione della Chiesa al mondo giovanile: la proposta è quella di ridare vita ad un luogo diocesano, affinché possa rigenerarsi come Centro per la cura pastorale dei giovani, con diverse funzioni.

In primis una funzione sociale e aggregativa, ovvero intendere la Guardiola come luogo di riferimento dei giovani per incontri, momenti formativi e spirituali, ma anche come spazio creativo per le varie espressioni giovanili quali la musica, il teatro, l’arte, lo spettacolo. Una seconda funzione vuole essere quella dell’accoglienza, nella prospettiva di offrire alloggi a quanti necessitano, utilizzando le camere poste al piano superiore, e allo stesso tempo prevedere l’ospitalità per un turismo solidale.

Tale concezione della struttura fa scaturire un terzo obiettivo: creare opportunità di lavoro per alcuni giovani in un’ottica di sostenibilità nel tempo dell’opera. E da ultimo, non meno importante, la possibilità di recuperare una struttura storica quale segno della cura dell’ambiente che non cede all’abbandonato e al degrado.

Il tempo dell’estate diventa l’occasione per far conoscere a tutti questa realtà attraverso alcune serate con diversi eventi. La prima in calendario è prevista per giovedì 1° agosto alle ore 21,00 presso La Guardiola (contrada Santa Barbara, da via SS. Salvatore, s.p. 43 Andria - Troianello Montegrosso a 5 km dal centro abitato) in cui è stata organizzata una cena solidale con i prodotti realizzati nei vari progetti di inclusione sociale presenti in Diocesi come il progetto “Senza Sbarre”, il “Forno di Comunità” e l’“Orto Sociale” della Coop. Sant’Agostino, la bottega “Filomondo”, e alcune aziende che adottano la bioagricoltura. La serata sarà allietata dal gruppo musicale “Stasera che sera”, un viaggio nella musica italiana con i brani più popolari dei più famosi artisti.

Il ricavato della cena (25,00 €) sarà devoluto interamente al progetto “La Guardiola”, già finanziato dai fondi CEI 8x1000 all’interno della progettualità di Caritas Italiana.

Per partecipare è obbligatoria la prenotazione al numero 328/2328124, e-mail: 

Prossimi appuntamenti del programma “La Guardiola in festa” sono previsti giovedì 8 agosto, con l’osservatorio astronomico, e martedì 30 agosto con il concerto del “Starligth Quartet”.

Read more

#Teranga: Pensieri in prestito - idee di Faber e Gaber

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

#La Téranga

“Pensieri in prestito – idee di Faber e Gaber” | Venerdì 19 luglio ore 21:00, c/o Casa Accoglienza “S. Maria Goretti”– Andria

Grazie alla Comunità “Migrantesliberi” il cortile della Casa Accoglienza “S. Maria Goretti”, in via Quarti 11, nel cuore del centro storico andriese, torna ad ospitare un nuovo appuntamento targato “La Téranga - Luglio Special Edition”.

Dopo il successo di Piero D’Argento e le sue letture su quanto scritto dal compianto Leogrande nel libro attualissimo “Uomini e caporali”, venerdì 19 luglio alle ore 21:00 sarà la volta dell’ass. “Il Nocciolo” che presenterà lo spettacolo “Pensieri in prestito – idee di Faber e Gaber” di Nicola Tortora; voce: Vincenzo Vasca; chitarra: Antonio Di Corato e percussioni: Max Sgaramella. Uno spettacolo, liberamente ispirato dal libro “Tu prova ad avere un’idea, ripensando a De André e Gaber”, nato dall’idea di mettere a confronto i due artisti anche se definirli tali oltre ad esser sbrigativo appare quanto meno incompleto.

Il monologo racconta di un uomo o una donna - fate voi - in piena crisi, attanagliato da dilemmi che è cosciente di avere. Invoca la comunità a farsi avanti, giudica gli altri, ma alla fine si rivolge sempre a se stesso, non per individualismo ma per ripulire i suoi pensieri da tradizioni e valori che ne ingessano il proprio spirito libero. Lo spirito che passa dalla religione, veicolo di persone e valori, per arrivare alla politica mezzo sulla quale il sistema si regge e del quale si serve per intrappolarlo nella sua angoscia, sino al consumismo materiale e psichico che è il vero fine del sistema che lui cerca prima di spiegare e poi di affrontare.

Dopo lo spettacolo, seguirà un momento conviviale con l’apericena targato #LaTéranga e la sua valida occasione di confronto e di degustazione di piatti tipici dal mondo.

Venerdì 26 luglio alle ore 21:00 torna, come ogni mese, l’appuntamento con la cena #LaTéranga nel cortile di Casa Accoglienza. I piatti, che permetteranno di viaggiare in Africa, ma anche in Asia e, perché no, fare un giro attorno alle nostre terre con i prodotti dell’orto sociale Ubuntu (progetto #LaTéranga), saranno intervallati da momenti di confronto e di riflessione, leggera ma non troppo, delle storie di uomini; e che siano bianchi o neri, è un dettaglio di poco conto dal momento che a noi, a tutti noi, interessa l’umanità intera!

Saranno benvenuti tutti ai nostri eventi, anche coloro che mal pensano e che non disdegnano il confronto… la sfida è nelle vostre mani. Vi aspettiamo!

Per i singoli eventi è gradita la prenotazione 389/1764748 - 320/4799463.

Don Geremia Acri e i volontari della Comunità “Migrantesliberi”

Read more

La Téranga

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

#La Téranga

3 appuntamenti con la cucina dal mondo e la cultura dell’inclusione c/o la Casa Accoglienza "S.M. Goretti" della diocesi di Andria

Accogliere l’altro, ogni altro, è sempre una prova o una minaccia che genera paura e preoccupazione, l’unico modo per vincerla è l’incontro.

Il cortile di Casa Accoglienza “S.M. Goretti”, in via Quarti 11, nel cuore del centro storico andriese, sarà la cornice dei tre eventi di Luglio targati #LaTéranga, promossi dalla Comunità Migrantesliberi.

Approfittando delle belle serate estive, l’appuntamento con la cucina e le storie dal mondo si triplica e si arricchisce di ulteriori elementi che conferiscono all’evento un ulteriore elemento di originalità.

Primo appuntamento venerdì 12 luglio alle ore 19:00 Piero D’Argento legge Alessandro Leogrande. “Uomini e caporali”: un libro che ha più di 15 anni e le cui storie, ad oggi, restano attuali. Nulla è cambiato. Alessandro non c'è più e le vite di tanti migranti vittime del caporalato ancora sopravvivono nei “ghetti della vergogna”. Raccogliere l'"oro rosso" è un lavoro durissimo che spezza la schiena e le braccia, ma viene pagato pochissimo. Sono lavoratori inquadrati in situazioni di vita e di lavoro addirittura precapitalistiche: alloggiati in ruderi fatiscenti, sono anche sottoposti alle vessazioni, spesso sadiche, dei "caporali", che offrono il loro lavoro a un mondo delle imprese che se ne serve per comprimere i costi.

Talvolta, questi nuovi "cafoni", così diversi dai "cafoni" di ieri, hanno anche difficoltà ad avere pagato quel poco che era stato pattuito. E alle proteste non di rado ci scappa il morto. Una situazione barbarica che flagella come un tumore sociale vaste aree dell'Italia, dove sembra essere del tutto assente lo stato di diritto, e dove vale la sola legge dell'esercizio della violenza bruta. Questo romanzo-inchiesta, un vero e proprio viaggio agli inferi, svela le vite, i destini personali e le dinamiche più profonde della faccia più "nera" del nostro Paese.

Dopo il reading di letture affidato a Piero D’Argento – formatore e studioso di politiche sociali e sociosanitarie, interessato ai processi di partecipazione e promozione del capitale sociale, e alle politiche di contrasto alle povertà - seguirà un momento conviviale con l’apericena targato #LaTéranga per continuare a dialogare e condividere dell’ottimo cibo.

Venerdì 19 luglio alle ore 21:00 sarà la volta dell’associazione “Il Nocciolo” che porterà nel cortile di via Quarti lo spettacolo: “Pensieri in prestito – idee di Faber e Gaber” - di Nicola Tortora; voce: Vincenzo Vasca; chitarra: Antonio Di Corato e percussioni: Max Sgaramella. Uno spettacolo, liberamente ispirato dal libro “Tu prova ad avere un’idea, ripensando a De André e Gaber”, nato dall’idea di mettere a confronto i due artisti anche se definirli tali oltre ad esser sbrigativo appare quanto meno incompleto.

La loro critica irriverente, il loro pensiero controcorrente e le loro azioni dissidenti nei confronti del sistema, inteso come potere, o verso la classe borghese, sono tratti tangibili a chi li ascolta, osserva e studia. Più precisamente Fabrizio De André attraverso la sua anarchia mai negata con il suo fare rude e diretto e, l’altro, Giorgio Gaber attraverso la sua critica radicale ed il suo sarcasmo caustico. Entrambi sulla strada del libero pensiero, hanno osservato e giudicato senza pregiudizi, cogliendo ogni tipo di contraddizione che la società gli mostrava.

Dopo lo spettacolo, seguirà un momento conviviale con l’apericena targato #LaTéranga e la sua valida occasione di confronto e di degustazione di piatti tipici dal mondo.

Venerdì 26 luglio alle ore 21:00 torna, come ogni mese, l’appuntamento con la cena #LaTéranga nel cortile di Casa Accoglienza. I piatti, che permetteranno di viaggiare in Africa, ma anche in Asia e, perché no, fare un giro attorno alle nostre terre con i prodotti dell’orto sociale Ubuntu (progetto #LaTéranga), saranno intervallati da momenti di confronto e di riflessione, leggera ma non troppo, delle storie di uomini; e che siano bianchi o neri, è un dettaglio di poco conto dal momento che a noi, a tutti noi, interessa l’umanità intera!

Saranno benvenuti tutti ai nostri eventi, anche coloro che mal pensano e che non disdegnano il confronto… la sfida è nelle vostre mani. Vi aspettiamo!

Per i singoli eventi è gradita la prenotazione 389/1764748 - 320/4799463.

Read more

CONTATTI

Piazza Vittorio Emanuele II, 23

76123 - Andria (BT)

tel. | fax

0883/59 25 96 - 0883/59 30 32

e-mail: