wrapper

Incontro - Dibattito "Egoista a 18 anni?"

L'iniziativa è in collaborazione con ACI, MSAC, PAX CHRISTI e Servizi Diocesani di Pastorale Giovanile.

Martedì 5 novembre 2019 alle ore 19 presso la sede del Museo diocesano “San Riccardo” in Via De Anellis, 46 i ragazzi dell’Anno di Volontariato Sociale “Invitati per Servire” hanno organizzato un incontro – dibattito con Mons. Luigi Bettazzi sul tema “Egoista a 18 anni?”.

L’incontro prende spunto da una recente pubblicazione del vescovo presso i tipi delle Edizioni La Meridiana di Molfetta.
Monsignor Bettazzi torna con un immediato e scorrevole testo per i giovani che stanno per intraprendere le proprie scelte di vita. A loro l’autore si rivolge con il tono diretto e spigliato di chi conosce la realtà giovanile, dai sentimenti alle relazioni, dalla solitudine all’intenso desiderio di libertà e condivisione, tipica di questa età.

Con un breve cenno alla storia recente, Bettazzi mette in luce in modo naturale – proprio di chi le ha vissute – le dinamiche con cui l’Occidente ha gestito libertà e democrazia, preparando un mondo che non sa più amare, accogliere, includere.

Incarnando nella storia l’umanità e la divinità di Cristo, il vescovo apre ai giovani una prospettiva umana e divina insieme, in cui l’uomo non è asservito ma co-partecipe e co-responsabile, insieme al suo Creatore, della gestione del mondo e dei rapporti sociali.
In questa sorta di memorandum, Bettazzi sollecita i ragazzi ad agire in una realtà che li preferisce addomesticati, silenziosi, repressi, affinché realizzino la propria pienezza e libertà nell’unico modo possibile: mettendosi in relazione.
Mons. Bettazzi, classe 1923 e dal 1963.

Partecipa a tre sessioni del Concilio Vaticano II (1963 – 1965), è stato presidente nazionale di Pax Christi.

Si invitano in modo particolare i giovani, i giovanissimi e quanti hanno a cuore la loro formazione a partecipare.

Info: Caritas Diocesana di Andria
Via De Nicola, 15
76123 Andria BT
0883/884824; 328/45176764

facebook: Caritas diocesana di Andria

Read more

Incontro - Dibattito "Egoista a 18 anni?"

L'iniziativa è in collaborazione con ACI, MSAC, PAX CHRISTI e Servizi Diocesani di Pastorale Giovanile.

Martedì 5 novembre 2019 alle ore 19 presso la sede del Museo diocesano “San Riccardo” in Via De Anellis, 46 i ragazzi dell’Anno di Volontariato Sociale “Invitati per Servire” hanno organizzato un incontro – dibattito con Mons. Luigi Bettazzi sul tema “Egoista a 18 anni?”.

L’incontro prende spunto da una recente pubblicazione del vescovo presso i tipi delle Edizioni La Meridiana di Molfetta.
Monsignor Bettazzi torna con un immediato e scorrevole testo per i giovani che stanno per intraprendere le proprie scelte di vita. A loro l’autore si rivolge con il tono diretto e spigliato di chi conosce la realtà giovanile, dai sentimenti alle relazioni, dalla solitudine all’intenso desiderio di libertà e condivisione, tipica di questa età.

Con un breve cenno alla storia recente, Bettazzi mette in luce in modo naturale – proprio di chi le ha vissute – le dinamiche con cui l’Occidente ha gestito libertà e democrazia, preparando un mondo che non sa più amare, accogliere, includere.

Incarnando nella storia l’umanità e la divinità di Cristo, il vescovo apre ai giovani una prospettiva umana e divina insieme, in cui l’uomo non è asservito ma co-partecipe e co-responsabile, insieme al suo Creatore, della gestione del mondo e dei rapporti sociali.
In questa sorta di memorandum, Bettazzi sollecita i ragazzi ad agire in una realtà che li preferisce addomesticati, silenziosi, repressi, affinché realizzino la propria pienezza e libertà nell’unico modo possibile: mettendosi in relazione.
Mons. Bettazzi, classe 1923 e dal 1963.

Partecipa a tre sessioni del Concilio Vaticano II (1963 – 1965), è stato presidente nazionale di Pax Christi.

Si invitano in modo particolare i giovani, i giovanissimi e quanti hanno a cuore la loro formazione a partecipare.

Info: Caritas Diocesana di Andria
Via De Nicola, 15
76123 Andria BT
0883/884824; 328/45176764

facebook: Caritas diocesana di Andria

Read more

Salute e territorio: prendersi cura del proprio ambiente

La Caritas diocesana di Andria in collaborazione con gli uffici diocesani di Pastorale Sociale e del Lavoro, Pastorale della Salute, Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso e Pax Christi, in occasione della 13^ Giornata per la custodia del Creato, propone alla comunità ecclesiale e civile della Diocesi di Andria una riflessione sul tema della salute connesso alla salvaguardia del territorio.

Un incontro che vuole provare ad interrogare gli esperti del settore e a conoscere dati sulla salute e la relazione con un ambiente che noi stessi lasciamo degradarsi; un incontro che, a partire dalla esperienza tragica del terremoto avvenuta nel Centro Italia, suscita interrogativi, ma anche prassi pastorali per una rigenerazione del territorio e delle comunità.

Ad intervenire saranno due testimoni che con il loro studio e l’esperienza pastorale hanno toccato con mano le ferite di un contesto ferito. Il dott. Vincenzo Coviello, esperto epidemiologico della ASL Bat, che ha curato i vari rapporti sulla diffusione dei tumori nella nostra provincia, illustrerà come questo male del nostro tempo è diffuso e indicherà le possibili varie cause di natura ambientale, e quanto sia importante anche un sistema di sorveglianza sulla salute come strumento di governo e tutela del creato.

Mons. Domenico Pompili, Vescovo di Rieti, la Diocesi colpita dal terremoto dell’agosto 2016 nei territori di Amatrice e paesi limitrofi, e presidente della commissione episcopale della CEI per la cultura le comunicazioni sociali: ci aiuterà a comprendere come una comunità affronta una dura ferita e da questa ripartire per trovare un nuovo slancio.

La pubblica conferenza dal titolo “Salute e territorio: prendersi cura del proprio ambiente” si terrà lunedì 15 ottobre alle ore 19,30 presso il teatro dell’Oratorio Salesiano, in via Cavour 71 ad Andria. L’incontro sarà presenziato dal vescovo mons. Luigi Mansi e dal direttore generale della ASL BT, dottor Alessandro Delle Donne.

Da Minervino e Canosa è prevista l’organizzazione di un bus navetta per raggiungere Andria (adesioni al 388.3558848 - Don Giuseppe Zingaro).

“L’attenzione verso il creato ci interroga su quali forme di cura siamo chiamati a vivere, provocati anche dalla preoccupazione di una sempre più crescente diffusione di malattie tumorali” dichiara don Mimmo Francavilla, direttore della Caritas diocesana di Andria. “La comunità in questa celebrazione della Giornata per la Custodia del Creato vuole prendere atto di un fenomeno percepito da tanti, confrontandosi con i dati reali, ma vuole anche allo stesso tempo lasciarsi sollecitare da chi, messo alla prova da una catastrofe naturale come il terremoto, ha continuato ad abitare un luogo segnato dalla distruzione. La presenza a questo evento può dunque diventare anche un segno di solidarietà verso queste popolazioni che esprimiamo al proprio Pastore, solidarietà già espressa da tempo dalle Caritas pugliesi attraverso l’invio di volontari nei vari territori colpiti”.

Per informazioni 328.4517674 (Don Mimmo Francavilla) -

Read more

Salute e territorio: prendersi cura del proprio ambiente

La Caritas diocesana di Andria in collaborazione con gli uffici diocesani di Pastorale Sociale e del Lavoro, Pastorale della Salute, Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso e Pax Christi, in occasione della 13^ Giornata per la custodia del Creato, propone alla comunità ecclesiale e civile della Diocesi di Andria una riflessione sul tema della salute connesso alla salvaguardia del territorio.

Un incontro che vuole provare ad interrogare gli esperti del settore e a conoscere dati sulla salute e la relazione con un ambiente che noi stessi lasciamo degradarsi; un incontro che, a partire dalla esperienza tragica del terremoto avvenuta nel Centro Italia, suscita interrogativi, ma anche prassi pastorali per una rigenerazione del territorio e delle comunità.

Ad intervenire saranno due testimoni che con il loro studio e l’esperienza pastorale hanno toccato con mano le ferite di un contesto ferito. Il dott. Vincenzo Coviello, esperto epidemiologico della ASL Bat, che ha curato i vari rapporti sulla diffusione dei tumori nella nostra provincia, illustrerà come questo male del nostro tempo è diffuso e indicherà le possibili varie cause di natura ambientale, e quanto sia importante anche un sistema di sorveglianza sulla salute come strumento di governo e tutela del creato.

Mons. Domenico Pompili, Vescovo di Rieti, la Diocesi colpita dal terremoto dell’agosto 2016 nei territori di Amatrice e paesi limitrofi, e presidente della commissione episcopale della CEI per la cultura le comunicazioni sociali: ci aiuterà a comprendere come una comunità affronta una dura ferita e da questa ripartire per trovare un nuovo slancio.

La pubblica conferenza dal titolo “Salute e territorio: prendersi cura del proprio ambiente” si terrà lunedì 15 ottobre alle ore 19,30 presso il teatro dell’Oratorio Salesiano, in via Cavour 71 ad Andria. L’incontro sarà presenziato dal vescovo mons. Luigi Mansi e dal direttore generale della ASL BT, dottor Alessandro Delle Donne.

Da Minervino e Canosa è prevista l’organizzazione di un bus navetta per raggiungere Andria (adesioni al 388.3558848 - Don Giuseppe Zingaro).

“L’attenzione verso il creato ci interroga su quali forme di cura siamo chiamati a vivere, provocati anche dalla preoccupazione di una sempre più crescente diffusione di malattie tumorali” dichiara don Mimmo Francavilla, direttore della Caritas diocesana di Andria. “La comunità in questa celebrazione della Giornata per la Custodia del Creato vuole prendere atto di un fenomeno percepito da tanti, confrontandosi con i dati reali, ma vuole anche allo stesso tempo lasciarsi sollecitare da chi, messo alla prova da una catastrofe naturale come il terremoto, ha continuato ad abitare un luogo segnato dalla distruzione. La presenza a questo evento può dunque diventare anche un segno di solidarietà verso queste popolazioni che esprimiamo al proprio Pastore, solidarietà già espressa da tempo dalle Caritas pugliesi attraverso l’invio di volontari nei vari territori colpiti”.

Per informazioni 328.4517674 (Don Mimmo Francavilla) -

Read more

CONTATTI

Piazza Vittorio Emanuele II, 23

76123 - Andria (BT)

tel. | fax

0883/59 25 96 - 0883/59 30 32

e-mail: