wrapper

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

“I CARE”: in ricordo di Don Milani

“I CARE”: in ricordo di Don Milani - Tre eventi presso la Parrocchia SS. Sacramento di Andria

Prendersi cura del prossimo, il coraggio dell’attenzione, la vicinanza ai più giovani. Saranno questi i temi al centro del programma che la comunità ecclesiale del SS. Sacramento, in collaborazione con Pax Christi, l’Ufficio della Pastorale sociale e del lavoro, l’Ufficio Migrantes e la Consulta delle aggregazioni laicali della Diocesi di Andria, ha organizzato per questo mese, in sintonia con la riflessione offerta dal Vescovo di Andria, Mons. Luigi Mansi, contenuta nella Lettera Pastorale ispirata alla parabola del Buon Samaritano “Si prese cura di lui”.

Ecco gli appuntamenti:

Mercoledì 29 gennaio alle ore 19:00 Beniamino Deidda, magistrato, esponente della Fondazione, tratterà il tema: “L’obbedienza non è più una virtù. È ancora attuale Don Lorenzo Milani?”

Venerdì 31 gennaio alle ore 9.00, Sandra Gesualdi, esponente della Fondazione don Milani e figlia di uno dei primi allievi di don Lorenzo, incontrerà alcuni studenti delle scuole medie, in rappresentanza del mondo scolastico andriese, e dialogherà con loro sulla ”Lettera ad una professoressa”.

Venerdì 31 gennaio alle ore 19:00, in collaborazione con l’Ufficio Migrantes, la Consulta delle Aggregazioni Laicali e la Casa Accoglienza “S. M. Goretti” della Diocesi di Andria, Sandra Gesualdi, darà vita a un incontro-testimonianza sulla vita e la personalità di don Lorenzo Milani e le sue “Esperienze Pastorali”.

Dopo la conferenza Sandra Gesualdi parteciperà a “La Téranga”: la cena sociale- multietnica che si tiene l’ultimo venerdì di ogni mese, come ormai d’abitudine, nella Mensa della Carità della Casa Accoglienza “S. Maria Goretti” della Diocesi di Andria, realizzata dagli ospiti e mediatori culturali delle case famiglia e di accoglienza della comunità “Migrantesliberi” e dai volontari, nata per condividere saperi e sapori.

Nei giorni 28-29-30-31 gennaio sarà allestita una mostra, a cura della Fondazione don Lorenzo Milani di Firenze, intitolata “Gianni e Pierino. La scuola di lettera ad una professoressa” rivolta principalmente alle scuole di Andria.

La mostra rappresenta il racconto della vita, delle opere e della figura di Don Lorenzo Milani, il priore di Barbiana, che negli anni ‘50 e ‘60 propose un esperimento educativo che divenne una risposta concreta alla mancata realizzazione di una offerta formativa inclusiva da parte delle istituzioni di allora. Il suo è stato un piccolo-grande modello di scuola dove uguaglianza e attenzione agli ultimi erano in prima linea.

La mostra sarà aperta dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 19:00.

Don Geremia Acri

Read more

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Dichiarazione del Vescovo di Andria e dei sacerdoti della Città di Andria

Mons. Luigi Mansi, Vescovo di Andria alla luce di quanto è avvenuto ieri sera, circa l’episodio che ha sporcato con la riproduzione della svastica il torrione medievale del campanile della Cattedrale di Andria, segno e simbolo da secoli di cristianità e sentinella a difesa di valori civili umani e spirituali di tutti gli andriesi, interviene, unitamente con i sacerdoti della Città di Andria con questa dichiarazione:

“Le persone che hanno sfregiato il campanile della nostra bella Cattedrale, soprattutto se son giovani, non possono nemmeno immaginare quanto dolore uomini che vestivano quel simbolo hanno provocato all’umanità, quanta cattiveria hanno sprigionato, quanto male, quanti lutti hanno provocato. Il gesto è comunque segno di un degrado a cui il nostro centro storico è soggetto ormai da tempo, senza che si riesca in alcun modo a mettere argini.

Il solo pensiero che nella nostra Città ci siano persone che inneggiano a quella ideologia di vita ci riempie di dolore e di preoccupazione. Tutti dovremmo aprire di più gli occhi su quanto sta accadendo in mezzo a noi e correre ai ripari, unendo le forze nel costruire e portare avanti con convinzione itinerari educativi e formativi che aiutino i giovani a pensare al futuro in maniera costruttiva e bella, prima che sia troppo tardi. La storia insegna.

Intanto ci auguriamo che coloro che hanno compiuto questo insano gesto siano presto identificati e ricevano una punizione esemplare”.

 

Andria, 23 gennaio 2020

† Luigi Mansi, Vescovo e i Sacerdoti della Città.

Read more

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Dichiarazione del Vescovo di Andria e dei sacerdoti della Città di Andria

Mons. Luigi Mansi, Vescovo di Andria alla luce di quanto è avvenuto ieri sera, circa l’episodio che ha sporcato con la riproduzione della svastica il torrione medievale del campanile della Cattedrale di Andria, segno e simbolo da secoli di cristianità e sentinella a difesa di valori civili umani e spirituali di tutti gli andriesi, interviene, unitamente con i sacerdoti della Città di Andria con questa dichiarazione:

“Le persone che hanno sfregiato il campanile della nostra bella Cattedrale, soprattutto se son giovani, non possono nemmeno immaginare quanto dolore uomini che vestivano quel simbolo hanno provocato all’umanità, quanta cattiveria hanno sprigionato, quanto male, quanti lutti hanno provocato. Il gesto è comunque segno di un degrado a cui il nostro centro storico è soggetto ormai da tempo, senza che si riesca in alcun modo a mettere argini.

Il solo pensiero che nella nostra Città ci siano persone che inneggiano a quella ideologia di vita ci riempie di dolore e di preoccupazione. Tutti dovremmo aprire di più gli occhi su quanto sta accadendo in mezzo a noi e correre ai ripari, unendo le forze nel costruire e portare avanti con convinzione itinerari educativi e formativi che aiutino i giovani a pensare al futuro in maniera costruttiva e bella, prima che sia troppo tardi. La storia insegna.

Intanto ci auguriamo che coloro che hanno compiuto questo insano gesto siano presto identificati e ricevano una punizione esemplare”.

 

Andria, 23 gennaio 2020

† Luigi Mansi, Vescovo e i Sacerdoti della Città.

Read more

CONTATTI

Piazza Vittorio Emanuele II, 23

76123 - Andria (BT)

tel. | fax

0883/59 25 96 - 0883/59 30 32

e-mail: